Monthly Archives: July 2014

Come sfruttare al meglio le opzioni binarie a lunga scadenza

Rispetto alle opzioni binarie 60 secondi quelle a lunga scadenza sono molto più semplici da utilizzare ed estremamente convenienti dato che il trader avrà la possibilità di seguire con calma una tendenza ben delineata sfruttando una inversione.
In questo articolo andremo a spiegarvi come sfruttare una strategia molto utile in ambito opzioni binarie che porta a profitti certi utilizzando le lunghe scadenze e in particolar modo con quelle mensili.
Come sempre, la prima cosa da fare è quella di analizzare i segnali di mercato in cerca di una fase laterale che come ben sappiamo, il 90% dei casi precede un movimento direzionale.
Analizzando i grafici dovrete individuare una fase laterale che di solito si forma dopo un movimento rialzista, attendiamo che questa fase si concluda e che di conseguenza il tasso di cambio superi la sua trend line di supporto.
Una volta che il tasso di cambio infrange la sua trend line allora il trader potrà iniziare le sue manovre di investimento con le opzioni binarie di tipo Put a scadenza mensile.
Sicuramente, dopo trenta giorni l’andamento del tasso di cambio avrà intrapreso una forte direzione ribassista dando ragione alla vostra previsione e portandovi ad un profitto economico.
In questo caso le percentuali di guadagno potranno variare dal 75% all’85% del capitale che avete investito ed avrete raggiunto questo obiettivo in un solo mese.
Importante da ricordare che non dovrete investire il 100% del vostro capitale in un’unica operazione, per investire in modo intelligente e razionale dovrete dedicare ad ogni operazione di trading massimo il 10% del vostro capitale.

fonte www.tradingopzionibinarie.me

Dati degli indici USA al 30 giugno

In questi ultimi giorni la situazione in Iraq stà facendo il bello ed il cattivo tempo negli indici economici americani, infatti gli investitori quest’ultima settimana sono stati molto cauti e riflessivi perchè sono molto preoccupati per l’evolversi di questa situazione ed anche perchè i dati macro che sono stati rilasciati ultimamente hanno offerto un quadro della situazione abbastanza contrastante.
Nonostante tutto i mercati continuano il loro corso e da indiscrezioni sembrerebbe che nelle prossime sessioni potranno verificarsi degli spunti rialzisti ma saranno sempre dati da utilizzare con cautela.
Vediamo ora i principali dati di mercato e la reale situazione dei principali indici americani.

S&P 500 INDEX
Ha chiuso a quota 1.961,04, la resistenza è fissata a 1.978,6, il supporto a 1.953,3 con la volatilità di giornata che fa segnare un +0,63%.
La previsione indica che ci sarà una fase positiva sino al raggiungimento della resistenza.

NASDAQ COMPOSITE INDEX
Ha fatto registrare una chiusura molto positiva portandosi a quota 4.397,89, la resistenza è fissata a 4.462,1, il supporto a 4.335.1 con la volatilità di giornata che fa segnare un +0,82%.

DOW JONES INDUSTRIAL
E’ arrivato sino a quota 16.852,06, la resistenza è fissata a 17.039,7, il supporto a 16.750,1 con la volatilità di giornata che fa segnare un +0,63%.

in base a queste indicazioni, ci si può muovere di conseguenza giocando sullo scambio in forex o sulle opzioni binarie attraverso le piattaforme .

fonte www.miglioribrokersopzionibinarie.it